Crea sito
linea-divisoria-immagine-animata-0056

 RISOTTO AL TASTASAL 

L’originale risotto al tastasal è un primo piatto tipico veronese e del Veneto. Il tastasal è fatto di carne di maiale macinata, salata e pepata. Tastasal è una parola dialettale veronese che vuol dire assaggiare il sale. Infatti questa ricetta di risotto veniva preparata per verificare se la carne fosse stata salata al punto giusto prima di inserirla nei budelli per farne insaccati tipici come il salame, le salsicce, la soppressa o la stortina veronese. 

Ingredienti per 4 persone:

440 grammi di riso Vialone Nano Igp
350 grammi di tastasal
1 litro di brodo di carne
80 di burro
1 cipolla bianca, aglio e noce moscata
formaggio Grana Padano
sale,  pepe e rosmarino

Preparazione del risotto al tastasal:

Cuocete il tastasal nel burro con la cipolla tagliata finemente, il rosmarino e uno spicchio d’aglio.
A fine cottura salate e pepate il tastasal.
In un’altra pentola  tostate il riso e aggiungete il brodo un po’ alla volta.
A 3 minuti dalla fine della cottura aggiungete il tastasal con i suoi sughi e mescolate.
A fine cottura mantecate con il formaggio grana.

I tempi di cottura di questo primo piatto sono in tutto di circa un’ora
Il risotto al tastasal è un piatto popolare molto diffuso nelle cucine dei veronesi. Vi sono perciò diverse varianti: c’è ad esempio chi usa lo scalogno al posto della cipolla, chi mette del vino durante la cottura della carne, chi aggiunge noce moscata o cannella per rendere più profumato il risotto.
I vini da abbinare al risotto al tastasal possono essere il cabernet, il merlot o un buon Valpolicella.

 

linea-divisoria-immagine-animata-0056

TORTA MIMOSA AL CIOCCOLATO


Per il Pan di Spagna:

 4 uova
 4 cucchiai di acqua
 160 gr di zucchero
 160 gr di farina 00
  30 gr di cacao
  1/2 bustina di lievito per dolci

Per la crema diplomatica:

 2 tuorli
 50 gr di zucchero
 20 gr di farina 00
 250 ml di latte
 essenza di vaniglia
 200 ml di panna per dolci

Per la bagna:

 200 ml di acqua
 50 gr di zucchero
 1 buccia di arancia

Per farcire:

 100 ml di panna per dolci

Partite dal Pan di Spagna montando i tuorli con l'acqua bollente.
Aggiungete poi lo zucchero e lavorate ancora fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.

Setacciate la farina, il lievito ed il cacao ed aggiungetela nel composto.

Una volta amalgamato mettete anche gli albumi montati a neve.
Incorporateli rigirando delicatamente il tutto con un cucchiaio di legno.

Trasferite l'impassto in uno stampo imburrato ed infarinato e cuocete in forno statico preriscaldato a 175 °C per 40 minuti.
Dopo aver sfornato il Pan di Spagna, fatelo raffreddare.

Intanto preparate la crema diplomatica lavorando tuorli e zucchero con la frusta.

Mettete successivamente la farina setacciata, l'essenza di vaniglia ed il latte, riprendete quindi a lavorare.

Versate il composto in un pentolino e cuocete rigirando continuamente per evitare che si formino dei grumi.
Quando la crema sarà densa spegnete la fiamma.

Trasferita la crema in una ciotolina e ricopritela con della pellicola trasparente,messa aderente, per farla raffreddare.

Montate la panna e mescolatela con la crema raffreddata.

Occupatevi adesso della bagna mettendo in un pentolino zucchero, buccia d'arancia ed acqua.
Portate ad ebollizione e fate sobbollire per 5-10 minuti.

Riprendete il Pan di Spagna, tagliate la calotta e ricavate uno scalino con l'aiuto di un cucchiaio.
Tenete da parte i tocchetti di Pan di Spagna appena rimossi.
Bagnate il Pan di Spagna con la bagna all'arancia.

Farcite ora con la crema diplomatica e richiudete con la calotta.

Montate altra panna e spalmatela su tutta la torta.
Riprendete i tocchetti di Pan di Spagna messi da parte e posizionateli sulla panna.
Tenete la torta almeno 1 ora in frigo prima di servire.

La vostra torta mimosa al cioccolato è pronta per essere gustata.

linea-divisoria-immagine-animata-0056